Cerca
Close this search box.

CAMPIONATO NAZIONALE SERIE B MASCHILE 2023-2024: Prima giornata di andata

IMG_0790

JOKER PUTIGNANO PALLAMANO CROTONE 27 -22 (14-10)
JOKER PUTIGNANO: Barone, D’Alì, Palokaj (3), Alfarano E, Laera (3), Lops M (4), Dalena,
Carone (2), Bianco (1), Alfarano A, Realmonte (6), Pellegrino (6), Kraja, Capobianco, Murro (2),
Lops V. Allenatore: Perrini
CROTONE: Malena, Vrenna (4), Nesputo (2), Malerba (4), Calabrese (2), Ravenna, Caruso, Scida,
Marullo, Riganello (7), Berlingeri (3), Lo Guarro, Menzano, Arcuri. Allenatore: Cusato
ARBITRI: Mastrusianni e Potenza

Inizia con una sconfitta l’esordio stagionale della Pallamano Crotone. Una squadra quella rossoblù che è stata ringiovanita in numerosi elementi con il fermo proposito di dare applicazione alla linea societaria che ha inteso programmare una stagione agonistica finalizzata alla crescita tecnico-tattica dei tanti giovani provenienti dal vivaio.
Sul campo del Putignano, nonostante l’orgoglio e la voglia di far bene non siano mai venuti meno, i ragazzi di mister Cusato incassano una battuta d’arresto al cospetto di un avversario apparso più avanti nella preparazione. L’approccio del primo quarto di gara di Malerba e compagni è molto positivo per intensità e carica agonistica, non a caso il match appare sostanzialmente equilibrato anche nel risultato. Alle trame di gioco organizzate dei pugliesi si contrappone l’individualismo pragmatico dei crotonesi, con il pivot Vrenna nel ruolo di terminale offensivo ben innescato dai compagni. Tuttavia, complice l’improvviso calo nella gestione dell’attacco da parte dei crotonesi, in pochi minuti è il Putignano ad imprimere la prima decisa accelerazione sulle sorti della gara. Si passa dal 5-4 al 12-5 per i padroni di casa quando mancano 7’ al termine del primo tempo.
Nell’ultimo scorcio di frazione, tuttavia, si assiste ad un buon parziale dei rossoblù che riducono parte del gap. Si va al riposo con il Putignano meritatamente in vantaggio per 14-10, una supremazia nel punteggio che verrà mantenuta fino al 42’ (22-17). Da questo momento in poi è il Crotone a salire in cattedra, grazie ad una migliore efficacia nei fondamentali della pallamano. Si assiste al progressivo e, sino ad allora, insperato recupero di Lo Guarro e compagni che al 49’ arrivano ad insidiare da vicino il Putignano (23-21) lasciando presagire la possibilità dell’aggancio.
La partita è bella e avvincente su ambo i versanti, con ripartenze veloci ma anche numerose conclusioni a rete neutralizzate con bravura dai portieri. Nel momento topico il Crotone fallisce un rigore e altre facili occasioni, al contrario dell’avversario che invece non sbaglia più nulla. Si chiude con la vittoria del Putignano per 27-22 al termine di un match che proietta il Crotone nel giusto clima agonistico, necessario per affrontare il prosieguo del torneo a cominciare dall’appuntamento di sabato 2 dicembre contro la Fidelis Andria (Palakrò – ore 19:00).
Infine, un pensiero di grande vicinanza va a Ilario Nesputo che in settimana ha sofferto il lutto per la perdita del papà. Nonostante il momento di difficoltà e dolore, Ilario ha ugualmente chiesto di giocare la partita: un ulteriore gesto d’amore e di attaccamento verso il team e i suoi compagni.

Torna in alto