Cerca
Close this search box.

Ci risiamo…

43a21ebc-88a4-49d0-bee5-92480df6312f

Ci risiamo. Ancora una volta l’amministrazione comunale perde l’opportunità di spiegare quale strategia di sviluppo sta mettendo in atto per la città di Crotone e se il definanziamento del PNRR causerà delle perdite al nostro territorio.

Domande legittime di un partito di opposizione alle quali l’amministrazione comunale e l’assessore Bossi sono totalmente allergici.
Ancora una volta l’aspetto principale che attira l’assessore Bossi è la vita privata del nostro segretario cittadino, il suo lavoro e le sue modalità di svolgimento. Perfetti eredi del grillismo più intransigente, il tentativo di fuggire via dalle scomode risposte mettendo in mezzo le vite private delle persone è un modo di fare volgare, spicciolo, culturalmente basso di chi, evidentemente, risposte non ne ha.
Sempre per spostare altrove l’attenzione, l’assessore tira in ballo inchieste che non riguardano in alcun modo l’attuale compagine del Partito Democratico cittadino ne ci riguardano direttamente e sulle quali è già intervenuto il PD a livello nazionale e regionale. Come PD Crotone ci limitiamo a sottolineare che , come ci insegna la Costituzione, siamo abituati a rispettare tanto il lavoro ed il ruolo della magistratura quanto il principio di presunzione di innocenza.
Lontani da questo modo di fare comunicazione, rimaniamo fermi sulla nostra volontà di fare politica vera e fedeli al nostro ruolo di opposizione, abbiamo posto delle domande legittime a tutela degli interessi dei crotonesi. Quello che ci aspetteremmo da questa giunta, in questi anni cruciali per il futuro della città, per la disponibilità di risorse ma anche per il rischio di perderle o dissiparle, sarebbe semplicemente condivisione e trasparenza nei dati e soprattutto nei progetti. Progetti che ai nostri occhi appaiono meri interventi puntuali, spesso slegati tra loro e non riconducibili ad una visione strategica complessiva. Progetti spesso elaborati da un’amministrazione comunale spesso totalmente isolata rispetto ai livelli di governo provinciale, regionale e nazionale.
Legittimamente continuiamo quindi a chiedere: la rimodulazione del PNRR che incide sulla nostra regione quali ricadute avrá sulla nostra città? Qual è la tempistica prevista per ciascun progetto e cosa è già stato portato a termine? Cosa dobbiamo aspettarci nei prossimi due anni di amministrazione Voce?
I componenti della segreteria del Partito Democratico Circolo di Crotone
Torna in alto