Cerca
Close this search box.

‘Cutroni Vecchia’ ridotta a un pericoloso ‘street market della droga e dello spaccio. Centro Storico di Crotone off limits per crocieristi e turisti.

IMG-8175

Sono sempre più numerosi i cittadini residenti nel centro storico di
Crotone che lamentano la presenza di piccoli gruppi, non ben
identificati, che imperversano nel dedalo di viuzze, vicoli e stradine della
vecchia città di Crotone. Quel che accade ogni giorno e ogni notte più o
meno tra piazza Castello, Piazza Villaroja, Piazza Santa Veneranda, via
Pitagora, via Cavour, via Suriano, via Neve Vecchia, via Pescheria,
creando apprensione e sentimento di diffusa insicurezza collettiva, lo
sanno tutti ma sembra non interessare nessuno, nella totale assenza
dell’amministrazione comunale. Non si riesce infatti a comprendere il
senso di costose installazioni e luminarie, oppure la repressione sul filo
della evidente discrtiminazione razzista del piccolo commercio
ambulante, quando ormai in questa parte del centro cittadino imperversa
la malavita e lo spaccio di droga leggera e pesante, la prepotenza, fino
inneggiare e istigare con scritte sui muri contro ‘gli sbirri infami’ e le forze
dell’ordine. Noi di Coalizione Civica Crotone auspichiamo che tutto
questo sia soltanto una percezione momentanea e che questo stato di
apprensione si possa dissolvere al più presto. Tuttavia sentiamo anche
il dovere di avvertire, sociologicamente e politicamente analizzando la
delicata situazione che si è venuta a determinare in questi ultimi mesi in
questa zona urbana, che fin dal primo rilevamento di tali segnali, occorre
aumentare l’attenzione comunale, incrementare la sorveglianza, alzare il
livello di guardia, al fine di impedire il radicarsi di una microcriminalità
che potrebbe trovare presupposti favorevoli nella sempre più diffusa
presenza di comunità straniere che trovano alloggio e domicilio magari
anche temporaneo in molte abitazioni e bassi del centro storico.
Così come serve fare in modo che si spezzi e si reprima e che non si
non si strutturi una minacciosa e pericolosa rete di spaccio di
stupefacenti, che trasformerebbe il più antico e centrale quartiere
pitagorico in uno “street market” della droga. Lo scriviamo, mettendo
questo all’attenzio della politica citttadina, non per allarmismo ma stare
al fianco di quanto emerso da alcune recentissime operazioni della
Polizia di Stato che hanno evidenziato ben precise ‘zone solitamente
interessate allo spaccio’ notando in varie parti del centro storico
movimenti sospetti in abitazioni o magazzini con accesso libero.
Per questo Coalizione Civica Crotone chiede con urgenza che venga
affrontato il tema della sicurezza e dell’ordine pubblico nel Centro
Storico di Crotone sia per la tutela dei tanti crocieristi, turisti e visitatori
che intendono conoscerne la storia, l’impianto urbano e architettonico, le
tante chiese e le specifiche peculiarità, attraversando i vicoli senza
paura e usufruendo liberamente e in sicurezza i percorsi, sia per i titolari
degli immobili che vedono svalutata e depreziata la proprietà e la
vivibilità. Auspichiamo i necessari interventi da parte comunale
continuando la nostra azione politica dalla parte del centro storico e dei
suoi tanti residenti che rischiano di essere abbandonati in un vero e
proprio ghetto tra sporcizia, abbandono incuria e criminalità.

Testo dichiarazione Vito Barresi Coalizione Civica Crotone, 22 agosto 2023

Torna in alto