Cerca
Close this search box.

Festival del Cinema di Venezia. Affidato realizza i premi per il “Women in Cinema Award”

affidato

All’interno dell’80^ edizione della “Mostra Internazionale del Cinema di Venezia” è pronto a
ripartire uno degli eventi più attesi: il “Women In Cinema Award” (WiCA), Premio che rende
omaggio alle donne del cinema internazionale, delle arti così come delle persone che si battono
per i diritti umani, la libertà di espressione e la parità di genere. Nato da un’idea di Angela
Prudenzi, Claudia Conte e Cristina Scognamillo, il WiCA, giunto alla VI edizione, si propone di dare
un segnale forte contro la violenza nei confronti delle donne e più in generale di tutti i soggetti
fragili che vivono situazioni di discriminazione, vessazioni e maltrattamenti a causa delle proprie
idee, convinzioni o situazioni personali. Il Women In Cinema Award, si svolge tutti gli anni
all’interno di due eventi: a Venezia e a Roma durante la Festa del Cinema. A decretare i premiati,
un’Accademy tutta al femminile, composta da giornaliste del cinema. Come nelle scorse edizioni,
l’incarico di realizzare i premi per il prestigioso evento è stato assegnato alla Maison della Michele
Affidato. Il maestro orafo, vicino alla manifestazione sin dalle prime edizioni, ha deciso quest’anno
di rimodellare in maniera profonda l’opera. Una scultura realizzata in argento, raffigurante una
donna con alla base una pellicola cinematografica. Questo perché si vuole omaggiare le donne che
hanno contribuito in modo straordinario alla settima Arte, regalando storie indimenticabili e
interpretazioni potenti. Questa creazione mira a riconoscere ancora di più il loro talento e la loro
dedizione. Affidato da tanti anni, oramai, lavora al fianco di associazioni ed enti per il sostegno ad
eventi volti a sensibilizzare l’opinione pubblica su argomenti come la lotta alla violenza di genere e
le discriminazioni, la libertà di espressione e tanto altro; basti ricordare il Women for Women –
Against Violence, solo per citarne uno. I Women in Cinema Award, durante le passate edizioni,
sono stati assegnati a personaggi come la stilista Alberta Ferretti, le attrici Ludivine Sagnier e
Virginie Efira, i registi Francesca Comencini, Christian Petzold, Jasmila Zbanic e Claudio Giovannesi,
le scrittrici Chiara Tagliaferri e Nadia Terranova, la Presidente dei David di Donatello Piera Detassis
e la Presidente del Centro Sperimentale di Cinematografia Marta Donzelli. Questo rappresenta per
il maestro Affidato l’ennesimo appuntamento di rilievo, nel quale riesce a coniugare la propria arte
orafa con la Settima Arte ma anche con importanti tematiche sociali. Gli appuntamenti però non si
concluderanno con Venezia per Michele Affidato che a fine settembre sarà presente a Siena per il
“Terra di Siena International Film Festival”, il concorso cinematografico che dal 1996 promuove il
cinema indipendente di tutto il mondo, privilegiando tematiche sociali universali come i diritti
umani, l'infanzia violata e la difesa dell'ambiente, mentre a ottobre parteciperà con le sue opere al Festival del Cinema di Roma.

Torna in alto