Cerca
Close this search box.

IL 7 MARZO A CROTONE LA RICOGNIZIONE DELLE AREE SIN DA PARTE DEI MILITARI SPECIALIZZATI DEL COMANDO DELLE FORZE OPERATIVE TERRESTRI DELL’ESERCITO ITALIANO

Errigo_Iannucci

 

 

Giovedì 7 marzo, a seguito della richiesta di avvalimento delle Forze Armate e di Polizia prevista dal DPCM di nomina del Commissario Straordinario di Governo, Prof. Gen. B. (in riserva) Emilio Errigo, atterrerà presso l’Aeroporto Pitagora – Sant’Anna di Crotone una adeguata aliquota di militari specializzati appartenente al Comando delle Forze Operative Terrestri dell’Esercito Italiano (COMFOTER). Ad accogliere i militari del COMFOTER, oltre al Commissario Straordinario Errigo, saranno presenti, Autorità Civili, Politiche e Militari. L’intervento dei militari avrà lo scopo di eseguire un primo, necessario e urgente, sopralluogo tecnico militare delle aree contaminate del SIN di Crotone – Cassano e Cerchiara di Calabria. La richiesta di intervento è stata fatta pervenire nei mesi scorsi al Capo di Gabinetto del Ministro della Difesa, direttamente dal Commissario Straordinario Delegato, per coordinare, accelerare e promuovere la realizzazione degli interventi di bonifica e riparazione ambientale nel Sito contaminato di Interesse Nazionale (SIN).Le attività tecnico-ricognitive delle Forze militari del COMFOTER coinvolgeranno le aree terrestri, portuali e costiero-marittime rientranti nel SIN e verranno svolte secondo modalità di dettaglio che saranno concordate con la Struttura Operativa Commissariale già presente a Crotone. Oltre il personale COMFOTER saranno presenti alla ricognizione militare, in qualità di osservatori specializzati, gli ingegneri ambientali della SOGESID (Società pubblica del Ministero dell’Ambiente e Sicurezza Energetica), dirigenti e funzionari tecnici e ambientali altamente specializzati di ISPRA-SNPA,  il Commissario Straordinario di ARPACAL insieme al Direttore del Dipartimento Provinciale di Crotone e alcuni tecnici specializzati, tecnici della Provincia e del Comune di Crotone, personale tecnico di Eni Rewind ed Edison, dirigenti e funzionari dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Tirreno Meridionale e dello Ionio, il Comandante del Compartimento Marittimo del Corpo delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera di Crotone, la Polizia di Stato, l’Arma dei Carabinieri e Corpo della Guardia di Finanza. Saranno interessati doverosamente per i profili di competenza, il Presidente della Regione Calabria, il Signor Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Crotone, il Signor Prefetto della Provincia di Crotone, il Presidente del Consiglio Regionale della Regione Calabria, il Presidente della Provincia e Sindaco della Città di Crotone, il Sindaco di Cutro, il Commissario Straordinario dell’Asp di Crotone, il Direttore Generale e Regionale INAIL, il Direttore Regionale ANAS e Ferrovie dello Stato, il Direttore Generale del Dipartimento  Territorio e Tutela dell’Ambiente della Regione Calabria e tutte le Autorità pubbliche nazionali, regionali, provinciali e locali, cointeressate a diverso titolo,  alle  previste, urgenti, necessarie e non più procrastinabili, attività di bonifica, riparazione e riqualificazione ambientale, del Sito contaminato di Interesse Nazionale di Crotone – Cassano allo Ionio  e Cerchiara di Calabria.

Torna in alto