Cerca
Close this search box.

Il consigliere crotonese, Enrico Pedace, sulla nuova Ss 106 chiede rassicurazioni in vista della prossima Conferenza dei Servizi del 9 maggio

fffc65bf-50c0-4e12-9417-244f34fe19b5
Il consigliere comunale di “Consenso” a Crotone, Enrico Pedace, comunica che «si è svolta la riunione della II e III Commissione consiliare nel corso della quale è stato audito l’assessore all’Urbanistica del Comune di Crotone».

«L’argomento principale della commissione – sostiene Pedace – è stata la convocazione della Conferenza dei servizi del prossimo 9 maggio presso la Cittadella regionale che è stata indetta da Anas per dare il parere definitivo alla nuova Strada statale 106 a quattro corsie di cui si prevede l’inizio dei lavori il prossimo anno».
«Mi sono preoccupato di sottoporre all’assessore all’Urbanistica – dice il consigliere -, visto l’oggetto della discussione, chiarimenti in merito a quanto già stabilito dalla deliberazione di consiglio comunale approvata all’unanimità, la numero 12 del 13 marzo 2023, in cui si stabiliva che si doveva richiedere all’Anas di aprire una trattativa per realizzare il progetto esecutivo di ammodernamento di due arterie che saranno fondamentali per la nostra città di Crotone in occasione della realizzazione della nuova arteria stradale a quattro corsie».
«L’assessore all’Urbanistica del Comune di Crotone – riferisce Pedace -, ha garantito che già da un incontro che è stato effettuato con la Regione Calabria, l’ingegner Moroni, dirigente alle Infrastrutture, ha assicurato e garantito che nella riunione del 9 maggio sarà previsto che la Strada provinciale 52 e la strada di proprietà del Consorzio di bonifica (via Adda) che serviranno per collegare lo svincolo di Papanice sarà oggetto di progettazione esecutiva di ammodernamento, così come richiesto dalla suddetta deliberazione».
«La delibera di consiglio comunale del 2023 – ricorda Pedace – prevedeva e richiedeva anche una nuova arteria che da via delle Nazioni unite doveva collegare facilmente le rotatorie già presenti sul bivio di Cutro sull’attuale Ss 106 in modo da collegare la strada provinciale del Petilino e quindi l’incrocio della quattro corsie al bivio Lenze con la parte sud della città di Crotone».
«Ci auguriamo che dalle parole rassicuranti dell’assessore all’Urbanistica del Comune di Crotone – conclude Pedace – si passi nella riunione della Conferenza di servizi del prossimo 9 maggio ai fatti. Noi saremo qui, sempre a vigilare e controllare che l’interesse della città sia messo al centro delle politiche infrastrutturali che la Regione Calabria sta programmando».

Torna in alto