Cerca
Close this search box.

Incontro dott. Laghi con studenti Pertini Santoni

20240322_110027

Campi elettromagnetici e rischi per la salute.

Questo il tema affrontato nella giornata del 22 marzo presso l’Auditorium dell’ I.I.S. Pertini Santoni di Crotone dal Dott.Ferdinando Laghi dell’Associazione Internazionale Medici per l’Ambiente ( ISDE )  ed attualmente Consigliere regionale dinanzi ad una folta platea di studenti che ha seguito con attenzione l’intervento del relatore ricco, non soltanto di nozioni legislative e tecnico – scientifiche, ma anche di spunti di riflessione sui rischi connessi ai tanti strumenti tecnologici con i quali conviviamo, come i tralicci per la telefonia e  il cellulare, di cui non possiamo, e forse non vogliamo, più fare a meno.

L’incontro, organizzato dalle prof.sse Elisabetta Barbuto e Daniela Strangis, è stato programmato nell’ambito delle iniziative previste nel piano di educazione civica e per l’acquisizione e il consolidamento delle competenze in ambito scientifico,  due aspetti dell’offerta formativa globale dell’Istituto che vengono aggiornati periodicamente e frequentemente al fine di essere sempre in costante contatto con gli avvenimenti che stimolano la curiosità ed il senso critico degli studenti e la loro partecipazione attiva nella vita della comunità scolastica per prepararsi  ad operare consapevolmente in futuro come cittadini attivi nella comunità sociale.

Introdotto dalla moderatrice dell’incontro, prof.ssa Daniela Strangis, dai saluti della Dirigente del Pertini Santoni, Dott.ssa Annamaria Maltese, e degli Avvocati Nicola Corigliano e Angela Maria De Renzo, rispettivamente Assessore alla Cultura e Assessore all’Ambiente del Comune di Crotone, il Dott. Laghi ha sottolineato che il rischio da esposizione ai Cem è riconosciuto a livello scientifico internazionale tanto che l’Agenzia per la ricerca sul cancro di Lione li classifica come “ potenzialmente cancerogeni “ ed inparticolare, in merito alla installazione dei tralicci per la telefonia, ha richiamato la legge approvata di recente dalla Regione Calabria su sua proposta che mira ad equilibrare l’esigenza dello sviluppo tecnologico con la tutela del diritto alla salute costituzionalmente riconosciuto mediante un rafforzamento della posizione dei Comuni nella gestione dei territori di propria competenza.

“ L’incontro odierno è stato molto interessante e voglio ringraziare i nostri professori per averci dato questa opportunità “ ha dichiarato al termine della giornata una studentessa “ soprattutto la parte dedicata all’uso consapevole del cellulare ed al vademecum per prevenire e scongiurare i danni che lo stesso può produrre. Credo che incontri come questi siano fondamentali perchè abbiamo necessità di conoscere bene i rischi che corriamo. Solo così impareremo a gestire meglio la nostra vita e modificare le nostre abitudini per tutelare la nostra salute”.

Torna in alto