Cerca
Close this search box.

LETTERA DELLA CONSIGLIERA COMUNALE CARMEN GIANCOTTI

carmen
Mi trovo costretta a replicare in merito alle fantasie del gruppo ‘Stanchi dei soliti’.
Proprio ieri si sono svolte due ore di commissione consiliare inerenti il regolamento consiliare e, nello specifico, la proposta della ormai famosissima ‘Riforma’ che, per ovvie ragioni abbondantemente discusse nella stessa commissione, non può trovare luogo.
In qualità di capogruppo che con onore rappresento, ho espressamente chiesto al gruppo ‘Stanchi dei soliti’ se avessero discusso con la loro amministrazione di un eventuale taglio dei costi della politica iniziando proprio dal sindaco e proseguendo con gli assessori, ricordando che sono loro la parte fondamentale di questa maggioranza.
Ho ricordato che il vero spreco è nei gruppi che si sono man mano creati durante questi 30 mesi di amministrazione: potrebbero, magari, riportare il numero dei gruppi a 4, così da tagliare veramente i costi della politica del Palazzo ed evitare continui sperperi di denaro di cui necessiterebbe, invece, la città.
Interrogato: il morto non risponde!
Cari Stanchi, forse è arrivato il momento di concentrarsi sui problemi reali della città: sono tanti e ci sarebbe tanto da fare. Vi invito a presenziare all’interno dell’assise comunale e avanzare proposte serie per il bene della collettività.
Il ruolo del consigliere non si esaurisce nelle commissioni consiliari; il consigliere deve vivere la città ed analizzarla in tutte le sue criticità cercando di risolvere i problemi che attanagliano questo territorio.
Cari ‘Stanchi dei Soliti’ non posso che porgere i miei auguri al Cofondatore del vostro movimento politico, che proprio ieri ha superato brillantemente tutte le prove così da guadagnarsi il meritato posto nella Polizia Municipale della nostra Citta’.
Ad maiora semper!
Capogruppo Noi Moderati Carmen Giancotti
Torna in alto