Cerca
Close this search box.

Michele Affidato e la scuola, un binomio importante per la formazione dei giovani. Si è svolto al Liceo Artistico Pizi di Palmi un interessante incontro che ha messo al centro l’arte orafa

1 (1)

È stata una grande accoglienza quella che l’Istituto d’Istruzione Superiore “Nicola Pizi” di Palmi, lo scorso 12 aprile, ha riservato al maestro orafo Michele Affidato. All’interno dell’auditorium del Liceo Artistico, Affidato ha tenuto una lectio magistralis parlando di quello che è il suo percorso artistico e di vita. Dall’oreficeria antica a quella contemporanea, il maestro ha spiegato come molte creazioni siano nate non solo dalla creatività, ma anche da un lavoro di approfondimento, di ricerca e di sperimentazione continua. Un processo che ha sempre coniugato storia ed attualità, presente e passato. Vero cultore dell’arte sacra è divenuto orafo accreditato in Vaticano, realizzando pregevoli opere. La sua arte si è affermata, inoltre, per la realizzazione di premi per prestigiose rassegne cinematografiche e culturali, sparse in giro per il Bel Paese, insieme a quelli realizzati per i tanti illustri personaggi nazionali ed internazionali e a quelli per il Festival di Sanremo. Affidato ha spaziato spiegando la genesi delle proprie creazioni, anche con la proiezione di alcuni video. Nella sua testimonianza, il Maestro ha messo in evidenza di quanto sia bella la Calabria e che, pur essendo un territorio con tante problematiche, si può fare impresa, invitando quindi i ragazzi di credere in questa terra. Ha poi proseguito “Oggi sono qui per voi, siete il nostro futuro ed io credo in voi. Umiltà, dedizione, sacrificio, educazione e rispetto verso il prossimo sono quegli elementi che costruiscono la vita di ognuno di noi, vi auguro ogni bene”. L’incontro con gli alunni del Liceo è stato presentato dal Dirigente scolastico Maria Domenica Mallamaci che dopo aver ringraziato il Maestro orafo per la sua presenza, ha affermato che questo incontro è un’importante occasione formativa per gli studenti, per cui i consigli risulteranno di certo preziosissimi. Oltre ad Affidato ha preso la parola il Presidente del Galbatir Emanuele Oliveri che, nel suo intervento, ha sottolineato l’importanza della presenza del Maestro, dando piena disponibilità alla realizzazione di futuri progetti da condividere con l’Istituto scolastico. I ragazzi particolarmente emozionati ed entusiasti dell’incontro, hanno posto ad Affidato diverse domande legate alla sua esperienza, alle sue creazioni e ai prossimi progetti. Al termine gli studenti, non solo, hanno voluto donare al Maestro una targa ricordo con la seguente motivazione: “Per aver condiviso la sua esperienza, la passione e la dedizione che ci aiuterà a credere nei nostri sogni”, ma anche una lettera di ringraziamento per l’opportunità di crescita e di ispirazione data ai ragazzi. Quello di Palmi è solo l’ultimo degli incontri, a cui Michele Affidato ha partecipato all’intero degli istituti scolastici calabresi. Da tempo, sono tante le scuole che fanno visita al laboratorio orafo del maestro Affidato.  Incontri che danno ai ragazzi la possibilità di ammirare con i propri occhi il luogo dove vengono ideate e realizzate le creazioni più importanti. “Diverse sono le richieste che ci pervengono da vari Istituti per visitare il nostro laboratorio o presenziare all’interno delle scuole. Lo facciamo con grande piacere senza aver mai chiesto nulla – commenta Michele Affidato – questo perché il sapere e la conoscenza di un’arte devono essere tramandate alle nuove generazioni. Per chi come me ha avuto la fortuna di apprendere le antiche tecniche di lavorazione dei metalli è un dovere mettere a disposizione delle nuove generazioni le proprie conoscenze nell’arte orafa.  Poter partecipare a questi incontri nelle scuole, ma anche ospitarle all’interno del nostro laboratorio, è qualcosa che mi entusiasma sempre, perché l’energia dei giovani ti coinvolge. Quando capisci che l’interesse da parte loro è reale tutto diventa più facile e i risultati sono straordinari”.

Torna in alto