Cerca
Close this search box.

NO AL RIGASSIFICATORE-VARTULI. TUTTI UNITI CONTRO LA TERRIBILE MINACCIA CHE METTE A RISCHIO IL FUTURO DI CROTONE: Appello ai segretari provinciali del Movimento Cinque Stelle (On.le Elisabetta Barbuto) e del Partito Democratico Crotone (Leo Barberio)

barresi

La Coalizione Civica Crotone si dichiara contraria all’imminente autorizzazione di un
Rigassificatore-Vartuli a Crotone ricadente in area Bonifica Sin, adiacente zona Sic Fiume
Neto e a Area Marina Protetta Isola Capo Rizzuto. A tal proposito si rivoLge e chiede alle
forze politiche del cosiddetto ‘campo largo’, in primo luogo al Movimento Cinque Stelle e
al Partito Democratico, di esprimersi contro questa opera, avulsa dal territorio e dalle sue doti
ecologiche, naturali e turistiche, poichè calata dall’alto, senza alcun tipo di ascolto e confronto
con le popolazioni della città capoluogo e dell’intera provincia interlocuzione, e che evidenza
rischi e persino impressionanti criticità dal punto di vista ambientale e della sicurezza.
Coalizione Civica chiede ai rappresentanti regionali e ai parlamentari del Movimento
Cinque Stelle e del Partito Democratico di attivarsi presso il Governo nazionale per
scongiurare l’installazione di tale installazione gasiera posta al centro delle due foci del fiume
Esaro e del fiume Neto, poichè tale progetto potrebbe mettere a rischio di incidente rilevante
l’intera popolazione locale, sottoponendo l’ambiente marino-costiero tra il Comune di Crotone
e il Comune di Strongoli a forme di inquinamento insostenibile per la vita della fauna e della
flora locali. Occorre inoltre riflettere con molta attenzione, sia collettiva e istituzionale, sulle aree
di interdizione previste intorno a tale Rigassificatore Vartuli che pur in uno spazio molto
piccole dovranno essere talmente vaste che se proviamo a proiettate su carta appare che
un’intera parte della riviera crotonese e provinciale dovrà essere interdetta alla stessa fruizione
urbana e turistica, specialmente le spiagge e gli arenili delle popolose contrade di
Margherita e Gabella, oltre al vasto orizzonte e tratto di mare.
Oltre all’ovvio danno economico, ambientale e di sicurezza che si configurerebbe, il
Rigassificatore-Vartuli rischia di essere anche un’ennesimo bidone e una colossale beffa nei
confronti dei crotonesi poichè privo di solide basi di sostenibilità economica visto l’alto prezzo
del gas statunitense che dipende soprattutto dal trasporto necessario da un capo all’altro
dell’oceano Atlantico e dalla discutibile tecnica estrattiva – il fracking – che ha un ulteriore costo
ambientale all’origine da mettere in conto.
Crotone è una città che da decenni aspetta un intervento del Governo e dell’Eni per la bonifica,
con gravi problemi di salute pubblica e persistenza dell’inquinamento e del danno ambientale, e
adesso l’ormai famigerato fronte unico dei nemici di Crotone vorrebbero buttare la città in
fondo al baratro aggravando una situazione fortemente compromessa e a rischio ambientale
con un Rigassificatore-Vartuli che promette solo di devastare la costa e il nostro mare calando
dall’alto un progetto insulso e offensivo senza i dovuti approfondimenti sia tecnici che politici.

Vito Barresi – Responsabile politico di Coalizione Civica Crotone

Torna in alto