Cerca
Close this search box.

Perdite acque “cieche” che si riversano nella rete fognaria del quartiere di Papanice

IMG_4152

Mentre la penuria d’acqua imperversa nella vita dei cittadini, accade ormai con riconosciuta insistenza nel quartiere di Papanice la chiusura sistematica e programmata della stessa, perché sembra che non basti al fabbisogno  quotidiano. Il consigliere di maggioranza Enrico Pedace ha segnalato alle autorità competenti che, passeggiando per le vie alla ricerca di un po’ di frescura, in questa calda estate, ci si imbatte in perdite del prezioso liquido che non fuoriescono sul manto stradale. In viale Calabria altezza griglia raccolta acque piovane incrocio via Biella, basta sostare un attimo per ascoltare l’imperterrito scorrere dell’acqua, senza che questa fuori esca sulla strada e si auto segnali alla vista dei più, al fine di richiedere un intervento risolutivo.  A qualche metro vi è una  saracinesca di servizio sembra che fino ad oggi nessuno abbia avvertito quest’anomalia, inoltre, avvisato da alcuni cittadini, residenti in Via Rossini incrocio via Puccini, giorno e notte vi è un continuo scrosciare di acqua che si getta nella condotta fognaria, per cui si presuppone che anche in questo caso vi sia una perdita” cieca”, che si cela alla vista ma non all’udito, recando danni immani nella misura di perdita di acqua. Pertanto mi rivolgo a quanti ricevono questa missiva di voler predisporre il giusto intervento, visto il già annoso problema idrico che la comunità Papanicese vive quotidianamente, pensando, inoltre, che ad estate inoltrata ogni goccia di acqua si ripercuote in termini di spese sulle spalle della comunità intera.

Viale Calabria incrocio via Biella e via Rossini incrocio via Puccini

Torna in alto