Cerca
Close this search box.

Rafforzamento degli scambi commerciali e della mobilità verso la Costa Azzurra, sottoscritto il protocollo d’intesa con la Camera di Commercio di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia

IMG20230926102012

Aprire la Calabria alla Costa Azzurra e alle sue enormi potenzialità. È questo l’obiettivo che la Camera di
Commercio di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia si è prefissato e che si è concretizzato questa mattina
nella sottoscrizione di un protocollo d’intesa con la Camera di Commercio di Nizza-Costa Azzurra che
schiude numerose opportunità di sviluppo agli imprenditori che operano nelle tre province dell’area centrale della Calabria.
L’odierno documento è il frutto di una relazione intessuta nel corso degli ultimi mesi con il presidente della
CCI Régionale PACA (Provenza, Alpi Costa Azzurra), Philippe Renaudi, e con il presidente della CCI Nice
Côte d’Azur, Jean-Pierre Savarino, oggi in visita in Calabria assieme ad una delegazione dell’ente camerale francese composta anche dal vice presidente della CCI Nice Côte d’Azur, Cédric Messina, dal co-presidente della Commissione Internazionale della CCI Nice Côte d’Azur, Christophe Gamont, e dalla responsabile dei partenariati pubblici e project manager, Marie-Laure Mazeau.
L’accordo mira ad ampliare le aree di conoscenza e le possibilità di intervento nei rispettivi territori aprendo ad una dimensione di collaborazione in ambito europeo per favorire ulteriormente i processi di sviluppo socio-economico e culturale. In questo contesto, la delegazione nel pomeriggio è stata accompagnata in visita in alcune delle realtà imprenditoriali di maggior successo del territorio e in località simbolo del turismo locale.
Nello specifico, il protocollo d’intesa – sottoscritto dal presidente della CCI Nice Côte d'Azur, Jean-Pierre Savarino e dal presidente della Camera di Commercio di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia, Pietro Falbo – impegna gli enti a collaborare per lo scambio e la diffusione di best practices, a coinvolgersi
reciprocamente nelle manifestazioni di interesse e nelle call europee che prevedono la presenza di partner di diversi Paesi dell’Unione europea in caso di temi che possono essere di comune interesse e a favorire la
conoscenza dei sistemi produttivi locali al fine di individuare possibili occasioni di scambio e di relazione
commerciale tra le imprese dei rispettivi territori.
Un capitolo del documento è poi dedicato alla promozione di studi, analisi di fattibilità tecnico-economica e
progetti per migliorare le condizioni dei trasporti aerei, marittimi e terrestri di persone e di merci tra le
rispettive aree. All’iniziativa, non a caso, è stata presente anche la responsabile Marketing Aviation di Sacal,
Tiziana Ferragina.
Coinvolta anche l’Università degli studi Magna Grecia di Catanzaro, presente con studenti dei corsi di laurea in Economia Aziendale e Organizzazione dell’Amministrazione Pubblica e Privata coordinati
rispettivamente dalla professoressa, Antonella Silvestri, e dal professor Rocco Reina. Hanno partecipato,
inoltre, all’iniziativa i docenti del corso di laurea in Organizzazione aziendale, Marzia Ventura, e di lingua
Francese, Fernanda Tassoni. Una occasione importante per far conoscere agli studenti il sistema camerale,
anche in considerazione del fatto che il documento intende promuovere gli scambi pedagogici tra istituzioni, associazioni e imprese dei rispettivi territori per favorire eventuali collaborazioni nel settore
dell’insegnamento professionale e universitario.

 

Torna in alto