Cerca
Close this search box.

Risolto il conflitto Comune-Akrea: stanziati 954.363.33 € 

IMG_1051

Come spesso accade in ogni scontro, alla base ci sono motivazioni economiche, cerchiamo dunque di capire il perché di questo contrasto tra Akrea e l’amministrazione. Anzitutto, Akrea ha portato il livello della differenziata sopra il 30%, cosa mai avvenuta a Crotone, e questo grazie soprattutto al lavoro dei suoi dipendenti, abbandonati dal Comune dal punto di vista finanziario, ed invero il costo del conferimento della differenziata alle piattaforme è stato pagato da Akrea. Ma non è tutto, in quanto, anche il costo di noleggio dei nuovi automezzi è sempre gravato sulle spalle della società. Questa situazione è pesata non poco ad Akrea perchè ha proceduto nelle sue attività nel totale abbandono da parte del Comune. Il 27 Novembre 2023, si è tenuta una riunione alla quale hanno partecipato l’ammimistrazione, il Consiglio di Amministrazione di Akrea e i sindacati. Nel corso della riunione sono stati affrontati tutti i dettagli del contratto di servizio, dei costi, degli obiettivi e dei risultati che Akrea deve raggiungere, obiettivi che devono coincidere con quelli dell’amministrazione e che sono tesi ad offrire ai cittadini un servizio efficiente. Ebbene, in data 29 Novembre, la Regione Calabria ha decretato, a favore del Comune di Crotone, la liquidazione di ben 954.363.33 €  per realizzare il progetto “Crotone, la natura è in festa! Arriva la raccolta differenziata-avvio del servizio di raccolta differenziata”. Sembra essere giunti all’epilogo di una storia che, se pur vede beneficiaria l’amministrazione Voce, ha origini lontane, ossia quando ad amministrare era il sindaco Pugliese.

La Redazione

Torna in alto