Cerca
Close this search box.

Salvatore Borsellino commuove gli studenti del liceo scientifico Filolao e dell’I.S.S. Pertini-Santoni di Crotone presenti all’iniziativa “Il volto di Paolo”

Foto evento 2

Nella mattinata del 4 aprile all’ISI Pertini di Lucca abbiamo avuto l’onore di incontrare una personalità di straordinaria rilevanza civile: l’ing. Salvatore Borsellino. L’evento, progettato dal prof. Romano Pesavento, docente di Diritto presso ISI “Pertini” di Lucca e presidente del CNDDU, con il supporto della prof.ssa Daniela Provenzano, ha fatto registrare la presenza di oltre 1.500 studenti. Delegazioni di giovani dell’ISI Pertini di Lucca, del Liceo scientifico Filolao di Crotone, dell’ITC Mosotti di Novara e dell’I.S.S. Pertini-Santoni  di Crotone hanno dialogato con l’illustre ospite che ha molto apprezzato i contenuti delle loro domande finalizzate a  conoscere più profondamente aspetti, risvolti e avvenimenti connessi alla figura del giudice Borsellino. L’ing. Borsellino, per continuare l’opera di suo fratello, il quale credeva fermamente nei giovani ,cerca di incontrarli appena possibile, presso i vari istituti scolastici ,porgendo proprio come messaggio- testimonianza il testo di una lettera che Paolo aveva scritto per gli studenti di una scuola. La commozione e il coinvolgimento dei presenti erano tangibili rispetto a parole così ispirate e autentiche ; inoltre ascoltare tanti ragazzi provenienti da realtà scolastiche e territoriali differenti ,ma uniti dal desiderio di approfondire tematiche civili di rilevanza straordinaria e di vivere un’esperienza irripetibile di cittadinanza responsabile costituisce una   tappa fondamentale per la divulgazione dei temi connessi alla consapevolezza civica e per l’elaborazione di nuove strategie di comunicazione/ formazione e interazione didattica. Ringraziamo le autorità presenti, i dirigenti, il personale Ata, i docenti e soprattutto gli straordinari studenti presenti che hanno reso possibile una giornata luminosa e costruttiva come quella di oggi.
prof.ssa Debora Cavarretta
CNDDU

Torna in alto