Cerca
Close this search box.

Sbarco del 29 settembre: due scafisti egiziani fermati da Polizia di Stato e Guardia di Finanza

Padua, Italy - March 12, 2020 Policemen in Padua during security activity in Coronavirus emergency

Sono stati individuati dai poliziotti della Squadra Mobile di Crotone e dai militari della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Crotone due scafisti egiziani, in relazione allo sbarco avvenuto nella giornata di venerdì 30 settembre, indagati per il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, per aver condotto una imbarcazione carica di migranti dalle coste turche a quelle italiane.

Nella tarda mattinata del 29 settembre scorso, sono giunti nel porto di Crotone 61 migranti di nazionalità iraniana ed irachena con un’imbarcazione a vela, intercettata al largo dalla Capitaneria di Porto e dai militari della Guardia di Finanza.

Sin dalle prime ore successive allo sbarco, l’attenzione degli investigatori si è concentrata su due soggetti di nazionalità egiziana, subito individuati sul molo in quanto distaccatisi dal gruppo dei migranti.

Gli operatori hanno proceduto, quindi, ad effettuare un controllo dei loro documenti,  da cui sono stati ricavati importanti elementi, che hanno permesso di identificarli come gli scafisti del viaggio, come peraltro confermato anche dalle testimonianze di alcuni migranti.

Alla luce dell’esito delle attività investigative, si è proceduto, quindi, al fermo dei due egiziani, che sono stato associati presso la locale Casa Circondariale, e posti a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone.

Torna in alto